1. Home
  2. News
  3. Transizione energetica: l’elettricità è il vettore fondamentale per la decarbonizzazione

Transizione energetica: l’elettricità è il vettore fondamentale per la decarbonizzazione

Roma, 19 giugno - La transizione energetica delle imprese italiane e le sfide per la decarbonizzazione. Sono questi i temi al centro dell’Assemblea pubblica annuale di Elettricità Futura, la principale associazione del mondo elettrico italiano, che si è tenuta il 19 giugno e alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il presidente di Eurelectric Francesco Starace e il presidente dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) Guido Bortoni. Un appuntamento che è andato in scena a pochi giorni dall’accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha fissato al 32% il target complessivo per le rinnovabili al 2030.
“Nel futuro che stiamo costruendo l’elettricità è il vettore fondamentale per la decarbonizzazione – ha affermato Simone Mori, Presidente di Elettricità Futura. Gli obiettivi che l’Europa ci dà sono ambiziosi, ma ampiamente alla portata del nostro sistema energetico. Chiediamo a tal fine un nuovo disegno di mercato che fornisca da un lato segnali di prezzo stabili per investimenti e disinvestimenti e, dall’altro lato, sia in grado di integrare e promuovere le fonti rinnovabili e convenzionali in un contesto coerente e competitivo, garantendo la sicurezza degli approvvigionamenti”.