1. Home
  2. News
  3. FaterSMART, la sfida del progetto Recover

FaterSMART, la sfida del progetto Recover

Pescara, 25 marzo 2021 - Trasformare gli output del processo di riciclo dei prodotti assorbenti per la persona usati (materie prime seconde e frazione liquida) in prodotti finiti ad alto valore aggiunto.

Questo l’obiettivo del progetto RECOVER, finanziato dalla Regione Abruzzo nell’ambito del POR FESR Abruzzo 2014-2020, al quale hanno partecipato tre realtà industriali di riferimento della Regione Abruzzo: FaterSMART, business unit di Fater Spa (joint venture tra Procter & Gamble e Gruppo Angelini) e capofila del progetto, Valagro, leader nella produzione e commercializzazione di biostimolanti e specialità nutrizionali e Almacis, leader nell’offrire soluzioni innovative e sostenibili per l’impiantistica energetica, le costruzioni e le infrastrutture. Il progetto nasce allo scopo di supportare FaterSMART e la sua tecnologia di riciclo dei Prodotti Assorbenti per la Persona usati (PAP), trasformando tutti gli output del processo – come i rifiuti derivanti da pannolini e pannoloni – in biostimolanti ad alto valore aggiunto, contribuendo così allo sviluppo di un modello di bioeconomia circolare.

Recover si fonda sull’utilizzo di una tecnologia unica al mondo, sviluppata da FaterSMART su scala industriale, in grado di riciclare i Prodotti Assorbenti per la Persona (PAP – pannolini per bambini, assorbenti femminili e ausili per l’incontinenza) recuperandone il 100% delle materie prime che li compongono ovvero plastica, cellulosa e polimero super-assorbente.

Per sviluppare le attività del progetto Recover, avviate a Marzo 2017 e concluse a Marzo 2021, i tre partner del progetto hanno impiegato l’innovazione e il know-how specifico maturati nel proprio settore di riferimento utilizzando un approccio fortemente sinergico e incentrato sull’Economia Circolare. Tali attività hanno riguardato in particolare: la realizzazione del primo impianto misto al mondo per il riciclo dei PAP post-consumo e post-industriali (FaterSMART - Almacis); lo sviluppo di un sistema di gassificazione per la trasformazione della cellulosa da riciclo dei PAP in syngas da utilizzare nel processo di trasformazione in biomassa (FaterSMART - Almacis); lo sviluppo di un processo di trasformazione del syngas nella biomassa da utilizzare per la produzione di biostimolanti (FaterSMART); lo sviluppo di biostimolanti con un alto livello di prestazioni per la regolazione e il miglioramento dell’efficienza e della resa delle colture (Valagro); lo sviluppo e la valorizzazione dei materiali recuperati dai PAP sia post-consumo che post-industriali (FaterSMART).

Recover è stato sviluppato in sinergia con un progetto Europeo di cui FaterSMART è capofila, EMBRACED, finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020, dal Bio-Based Industries Joint Undertaking, con l’obiettivo di sviluppare in Abruzzo tecnologie prototipali uniche al mondo per la realizzazione della prima bioraffineria multiscopo in grado di trasformare i rifiuti generati da PAP post-consumo e post-industriali in biopolimeri, biostimolanti e altri prodotti a base biologica.

La performance ambientale dei materiali, dei prodotti RECOVER e dell’impianto di riciclo FaterSMART è raccolta in un dossier realizzato in collaborazione con Rete Ambiente, che illustra i principali risultati del progetto.